Baci di Rame.

Gli occhi tuoi di rame
mi contemplano sornione
come fossi la principessa
del tuo reame.

Non hai mai visto
occhi talmente blu
che se dentro ti tuffassi
vorresti non uscirne più?
Mi mordi le labbra come
se volessi strapparle.
E se lo facessi
non potresti più
assaporarle.

E se poi non fosse amore,
come spero voglia
nostro Signore,
almeno avrei vissuto
la sensazione di
qualche minuto
che nei baci tuoi
il tempo non è
mai perduto.

© LG. 633/1941

© Copyright testo 2015

Ogni Diritto riservato all'Autrice

aMare