MI ODIERAI.

L’inebriante e intenso
mio odore cercherai
mentre il tuo naso
nel collo
di un’altra affonderai.
Di lei una nuova
essenza sentirai, ma
per avermi posseduta
lunghe notti,
ti maledirai.
Contro le sue carni
le tue carni spingerai
ma della nostra voluttà
mai più esulterai.
A mischiare la tua anima
alla sua giammai riuscirai:
la avvinghiasti al mio cuore
che recriminerai.
Da una folta chioma le
tue mani non districherai:
il mio tocco setoso
mai più accarezzerai.
E quando i sensi
appagato avrai
fra le tue braccia
lei non accoglierai:
i miei diamanti blu
ora e sempre desidererai.

© LG. 633/1941

© Copyright testo 2015

Ogni Diritto riservato all'Autrice

lussuria