UN RICORDO

Si srotola nei pensieri l'istantanea porpora
di due corpi caldi solcati dalla luna
nelle notti degli amanti.
Vibra il vento tra i capelli
e il ricordo del campo di battaglia
abbandonato ieri,
tra parole taciute e mura di paure.
Torna la voce nel silenzio dell'anima
e sussulta ancora il cuore
e smuove le viscere
ed è linfa vitale.
La simbiosi del sapore di terra e di mare
come lo spirito e la carne,
la ragione e la follia,
il peccato e la virtù.
Il dejavù dei sensi
custodito nella lontananza,
tra l'assenza e una sbiadita speranza.

© LG. 633/1941

© Copyright testo 2016

Ogni Diritto riservato all'Autrice

logo