Si consideri la possibilità
che non accada la sera,
che non sia devota
alla tua voce,
e che il mattino
non confonda la mia carne
con la tua carne.
Il caso ha, quindi, deciso
che non devo essere
malata di perdizione
e che é
ineccepibilmente vero
solo il contrario.

© LG. 633/1941

© Copyright testo 2018

Ogni Diritto riservato all'Autrice