solitudine

Partenze

Posted on by Fabiana Agnello

Prima o poi ve ne andrete, non sarò più in grado di stare sola e avrò parole clandestine arrampicate all'ugola. Imboccherete il viale della vostra vita, ed io resterò alle colonne della mia all'ombra della malinconia. Vi aspetterò ogni sera sotto la magnolia, accenderò un fuoco che fa luce ma non riscalda e cercherò i simboli capaci di raccogliere le sconfinate verità dell'anima. Trasformerò il mio dolore in meditazione, non in lacrima ed allora vi parlerò finalmente contemplando l'assenza. Sarò...
Continua...

In primavera

Posted on by Fabiana Agnello

VIVA La solitudine è la grandezza di ciò che abbiamo perduto: della mia conosco bene l'inizio ma non vedo la fine. Vivo immobile nel corpo che brucia come punto in estate da una medusa. Gli uomini sono lampade accese al mattino dei giorni che albeggiano e tramontano con te. Ne seduco e respingo i piaceri plagiati dai misteri dei miei strani silenzi. Muoio il giorno, mi illumino di parole nella padrona notte; e se un poco ritorni mi devastano vividi...
Continua...