Jim’s Steaks è il posto americano più americano di Philadelphia che avessi mai frequentato. E’ famoso per i suoi Philly Cheesesteaks: gustosissimi panini farciti con straccetti di carne e formaggio cui puoi aggiungere una miriade di altri ingredienti: dalla cipolla, al peperoncino, alla salsa barbeque con o senza senape, salsa gusto bacon, gusto tequila, light (?), gusto guacamole, ketchup (rigorosamente Heinz), cetriolini (!), alici, carciofini, melanzane...e burro di arachidi!
Se ti trovassi sulla South Street, conosciuta per la sua "bohemien", "punk", e ,in generale, "atmosfera alternativa" e il suo mix urbano di negozi, bar, e ristoranti, non potresti non sentire l’odore del Philly Cheesesteak.
Quando entri al Jim’s Steaks ti invade un turbinio di odori, e di gente, e di suoni, e di rumori. Di carne, che soffrigge su una mega piastra rovente a vista intrisa di cheese, e di quattro tipi simpaticissimi che al tintinnio del campanello sulla porta, alzano la testa da ciò che sono indaffarati a preparare, ti guardano, sorridono a 50 denti bianchissimi sulla loro pelle nerissima e ti dicono: «Hey Guy! What’s up?». E tu gli rispondi come se fossero vecchi amici.
Ordini il tuo primo (di una lunga serie) Philly Cheesesteak originale e semplice rispetto all'immensa lista di varie farciture affissa alla parete con i nomi di chi le propone agli avventori. Persino il Cheesesteak di Mike Tyson.
Saltando, ti accomodi su uno sgabello altissimo e nell’irrequieta attesa che chiamino il tuo numero di prenotazione, ti guardi intorno e le pareti sono piene degli autografi di giocatori di baseball del calibro di Devon White e Gary Sheffield; dei cestisti dell’NBA, Paul Pierce e Steve Francis. E poi scorgi la foto di Darius McCrary, l’Eddie della serie televisiva Otto sotto un tetto, e pensi che è proprio un posto figo.
Col tuo Philly Cheesesteak sali le scale che conducono alla sala coi tavolini al piano di sopra, e riconosci il Suo sound inconfondibile: è Billie Holiday che canta Blue Moon.
Il capo si muove a ritmo di musica e mentre addenti il primo boccone cade del cheese sul pantalone stirato poco prima di uscire. Farfugli qualcosa mentre alzi gli occhi e noti la maxifoto di Serena Williams e di Denzel Washington che autografano la frase “YO JIM’S THE BEST!”.
Si saranno imbrattati anche loro, ne sono sicura.

Grazie, caro U., per la foto inviatami alle 2 di notte (ora italiana) di un caldo 25 giugno di un inviatissimo Philly Cheesesteak che stavi per divorare senza me.
Ho ricordato che anch'io, tempo fa, ho vissuto al di là dell’Oceano.

© LG. 633/1941

© Copyright testo 2016

Ogni Diritto riservato all'Autrice

 philly